Aiutiamo le Mamme degli orfani ad andare a HAITI
Data: Tuesday, 26 February 2019
Argomento: Villaggio della Gioia


Quaresima di solidarietà per HAITI

Aiutiamo le Mamme degli orfani ad andare a HAITI

Le Mamme degli Orfani, Istituto Missionario fondato da P. Fulgenzio Cortesi nel 2006, fondatore del Villaggio della Gioia in Tanzania, dopo aver realizzato il Villaggio della Gioia e il Villaggio della Luce in Tanzania, ora guarda lontano, ora accoglie una nuova sfida, oltrepassare l’oceano e andare a HAITI.
Là vi sono già 150 orfanelli, da zero a 12 anni, dei quali 32 portatori di handicap grave che le attendono.
Haiti è la metà infernale dell’isola di Hispaniola, dove Colombo approdò con le sue caravelle.
Proprio, in questa terra lontana in cui gli schiavi di origine africana si ribellarono a Napoleone, in questa landa desolata dei Caraibi, sembra che tutte le calamità abbiano preso casa: malattie, povertà, carestie, violenza, guerre, uragani e un terremoto che ha dispensato un’apocalisse terribile in aggiunta a quella quotidiana.
Haiti è un Paese giovane (età media sedici anni) che cammina nella storia a passi di gambero. Haiti sta vivendo anche in questi giorni la sua tristissima storia di rivolte e guerriglie, con aggiunta di spargimenti di sangue.
Una sola visita agli sterminati slum di Port-au-Prince, la capitale, rappresentazione unica della miseria del mondo, vedere anche per pochi istanti migliaia di bambini grufolare nel fango e nei liquami che scorrono fra le baracche di cartone e lamiera o frugare nelle immense discariche a cielo aperto che, sempre fumanti, scoraggerebbe gli animi più arditi, fermerebbero i cuori più forti, inducendo ad un rassegnato. «qui non c’è niente da fare!».
Questo non per le Mamme degli Orfani. Il loro carisma è: andare nei paesi più poveri del mondo per accogliere i bambini orfani e di strada ed essere per loro mamme per tutta la vita. Essere bambini ad Haiti non è mai stato facile. Con tassi spaventosi di mortalità infantile, dove il terremoto ha reso orfani e messo sulla strada una moltitudine di bambini che ogni giorno rovistano nelle immondizie in perenne cerca di cibo.
Le Mamme degli Orfani sono state chiamate là Mons. Pierre Dumas, vescovo di Nippes, vicepresidente della Conferenza Episcopale di Haiti e presidente di Caritas Haiti.
Sono state inoltre invitate da suor Marcella, fondatrice di un villaggio che la gente chiama “Villaggio Italiano” con: 122 casette in muratura per i poveri delle baraccopoli, asilo nido, scuole elementare e media, 150 bambini orfani e abbandonati e una clinica che effettua circa 2000 visite al mese, a continuare la sua opera e appena pronte, ad assumere tutta la responsabilità di questo nuovo loro gravoso ma bellissimo impegno. Saranno loro appena pronte, ad occuparsene e dirigere questo Villaggio Italiano, assumendone tutta la realtà di questa immensa povertà. Ora si stanno preparando per imparare una nuova lingua, il francese e per raccogliere fondi affinché possano presto andare per iniziare una loro nuova battaglia: la battaglia per aiutare, proteggere, salvare le creature più belle e care del nostro mondo: i bambini orfani e i ragazzi di strada.
Questa quaresima sia ricca di collaborazione e di solidarietà. Le possibilità di aiutarci, oltre le preghiere e le offerte, che troverete sul sito www.ilvillaggiodellagioia.it
vi è anche il 5X1000 codice fiscale 93027230163

Buona QUARESIMA
Baba Fulgenzio









Questo Articolo proviene da Il Villaggio della Gioia - ONLUS
http://www.ilvillaggiodellagioia.it

L'URL per questa storia è:
http://www.ilvillaggiodellagioia.it/modules.php?name=News&file=article&sid=354